venerdì 20 gennaio 2017

Ancora scosse di terremoto e paura per le valanghe a Bolognola: evacuate le famiglie


C'è un'allerta 4 per rischio valanghe a Bolognola, nell'entroterra maceratese, dove già nei giorni scorsi sono state evacuate diverse persone, anche quelle che vivevano in roulotte, che sono trasferite perlopiù negli alberghi della costa o sistemate altrove.  «Se non ci fossero le scosse di terremoto - dice la sindaca Cristina Gentili - sarei più che tranquilla. Non è la prima volta che abbiamo tutta questa neve, ma con le scosse di terremoto è diverso. Oggi c'è il sole e ha smesso di nevicare, speriamo di poter revocare al più presto l'ordinanza di sgombero per il rischio valanghe. Aspettiamo giorno per giorno». «L'area a rischio - spiega il sindaco - è proprio all'inizio del paese, ma non incombe sull'abitato. Ci sono i paravalanghe, che sono stati messi nel 2005 dopo una situazione analoga, ma un pezzo resta ancora scoperto. Noi siamo tranquilli - ripete Gentili - ma c'è l'incognita scosse, e in ogni caso l'area va monitorata». 
A Bolognola, uno dei comuni colpiti dal sisma di agosto ma soprattutto ottobre, si aspettano le casette di legno: ne hanno fatto richiesta 17 famiglie. «L'area per collocarle è stata individuata, i carotaggi fatti e sappiamo come fare le opere di urbanizzazione. Aspettiamo solo l'arrivo delle SAE (Soluzioni abitative di emergenza)».